• Facebook
  • Instagram
  • busta

Da uno a dieci... la casa

Dieci libri attorno a un tema: bibliografie tematiche di Alice Bigli - Allenatori di Lettura e Silvia Paccassoni - Dorature


Premessa

Le bibliografie tematiche nascono un po’ per gioco, un po’ come occasione di confronto e a volte diventano strumento di lavoro. Attorno a un tema, ma è meglio forse dire a un’icona dell’immaginario, proviamo a scegliere dieci libri eccellenti all’insegna della massima bibliodiversità, mescolando libri per bambini, ragazzi, adulti, illustrati, narrativa, divulgazione, saggistica, prosa e rima, classici e novità.

La sfida è seguire un tema nelle infinite declinazioni, intuire i percorsi da esplorare, mantenendo la qualità del libro proposto come stella polare del viaggio.

Il tema: la casa

“È mattina al numero 3 di via dei biscotti croccanti” e si preannuncia una giornata di festa. Siamo tra le pagine di “A casa mia a casa tua” di Marianne Dubuc e abbiamo ripreso il gioco dei “dieci libri attorno a un tema”. Davanti a noi una mappa di libri così ampia da non poterne disegnare i confini.

Marianne Dubuc, A casa mia a casa tua, La Margherita Edizioni, 2020

Il tema racconta storie di case, fatte di legno e di mattoni, a forma di capanna e di palazzo, nascoste e misteriose, rumorose e piene di vita, straordinarie e ordinarie.

“Casa seria. Casa pazzerella. Casa alta. Casa bassa” sono le protagoniste dell’albo illustrato “Casa” di Carson Ellis (Emme Edizioni, 2015), libro che non può mancare in un percorso bibliografico dedicato. Come del resto l’originalissima e imprevedibile “Villa Topi” (Nord-Sud, 2013) abitata da Sam e Julia, due topolini amici del cuore. A essere fuori dal comune è proprio Villa Topi, perché realmente costruita dall’autrice del libro, Karina Schaapman, e diventata scena reale della storia. Impossibile non perdersi tra le stanze e gli oggetti.

Occorre allenarsi alla lettura dei dettagli per entrare dentro le storie di “Meravigliosi vicini” (Orecchio acerbo, 2020), un albo importante per bellezza e per natura, capace di allontanare i pregiudizi con ironia. Un consiglio: attenti alle cose che compaiono sui muri. Per chi ne volesse sapere di più, è già uscito il seguito: “Più vicini che mai” (Orecchio acerbo, 2021) sempre a firma di Hélène Lasserre e Gilles Bonotaux. Per chiudere il breve percorso dei più piccoli abbiamo scelto “La casa più grande del mondo” (Babalibri, 2016) di Leo Lionni, un albo necessario per educazione all’estetica e alla felicità.

Esiste anche “Il Libro delle case straordinarie” (L'ippocampo, 2021), è stato costruito da Seiji Yoshida come un vero e proprio inventario, tra fantastico e reale: la casa dell’orologiaio perfezionista e quella della strega meticolosa, la dimora dell’astronomo pessimista e la biblioteca dei libri smarriti…

Seiji Yoshida, Il libro delle case straordinarie, L'ippocampo, 2021

Ma esiste anche una casa con zampe di gallina che si sposta in continuazione: “La casa che mi porta via” (Rizzoli, 2019) della scrittrice per ragazzi Sophie Anderson. Qui vi abita Marinka con la nonna Baba Yaga, Guardiana dei Cancelli. Non è facile farsi degli amici a 12 anni quando si vive in una casa del genere. Ed è difficile anche trasferirsi dalla città alla campagna in una dimora isolata, immersa nel verde, con animali selvatici fuori dalla porta. È un luogo davvero poco ospitale per Riccardo, 10 anni, che si trova a dovere risolvere un mistero alle porte del Natale. “Casapelledoca” (Pelledoca, 2001) è il libro scritto da Beatrice Masini e illustrato da Lorenzo Conti.

La casa è anche, e soprattutto, memoria, a volte sbiadita e stratificata, a volte tagliente e vitale, come “La casa sul lago” (Orecchio acerbo, 2020), storia di famiglie.

L’autore Thomas Harding sente l’eredità del passato e per questo decide di tessere nuovamente la tela, nonostante il dolore. Tocca all’artista Britta Teckentrup costruire una casa alle parole, per proteggerle dal buio improvviso in attesa che rinasca la luce. “La casa sul lago”, testimone delle ripetute tragedie del Novecento, si trova “in prima linea sul fronte della Storia” ed è un libro per tutte le età.

La casa sul lago, testo di Thomas Harding, illustrazioni di Britta Teckentrup, Orecchio acerbo Editore, 2020

Desideriamo concludere il percorso con l’immagine della casa del futuro disegnata da Emanuele Coccia nel suo saggio “Filosofia della casa” Einaudi, 2021): “Se la casa del passato è stata una macchina della distinzione, nel futuro dovrà diventare la disciplina collettiva della mescolanza: mescolanza delle classi, mescolanza delle identità, mescolanza dei popoli e mescolanza delle culture. Le case saranno le cucine del pianeta: al loro interno sarà la Terra a dover trovare un nuovo sapore”.




Bibliografia_casa_settembre 2021
.pdf
Download PDF • 623KB

Il sito di Alice Bigli: Allenatori di lettura